Disobbedire

“(…) Il migliore dei governi è quello che non governa affatto, e quando gli uomini saranno pronti, sarà questo il tipo di governo che avranno. Il governo è, nella migliore delle ipotesi, solo un espediente, ma per la maggior parte i governi sono di solito espedienti inutili, e tutti i governi si dimostrano tali in […]

Disobbedire

1784. Aspettando il 2022

La vita non ha nulla di lineare; è come un grande fiume di cui non si può prevedere, se non approssimativamente, il corso. Nel bene e nel male, quasi tutte le previsioni ed i programmi che avevo fatto riguardo la mia persona hanno subito sorprese e modifiche. Si naviga a vista in acque turbolente, in cui è impossibile stabilire e rispettare una rotta. E in questo ribollìo vedo cose affondare, alcune riemergere; così come opportunità del tutto nuove e inaspettate fare capolino tra i flutti. Fortunatamente non soffro di mal di mare, anzi, in un certo qual modo la burrasca mi esalta. Ma dura da talmente tanto, che persino un avventuroso temerario come me comincia ad agognare un po di terraferma. Due mesi, tutto indicherebbe di pazientare ancora due mesi. E intanto mi lego alla ruota del timone

1782. Conferme

Giusto ieri ho avuto modo di parlare e meditare lungamente sull’argomento in oggetto al messaggio, oggi ricevuto, di cui in calce. Sono elettrizzanti queste “coincidenze”

« La vita ci si presenta come un susseguirsi di problemi da risolvere. Chi cerca di sottrarsi a quei problemi, anziché sforzarsi di risolverli onestamente, ben presto si troverà di fronte a difficoltà insormontabili. Perché? È molto semplice. Tutti voi siete andati a scuola, vero? Lì avete studiato la grammatica, la matematica ecc., e per ogni materia avete dovuto fare degli esercizi. Prendiamo, per esempio la matematica: immaginate uno studente che cominci a trascurare gli esercizi relativi alla prima lezione: in seguito gli mancheranno gli elementi per affrontare le lezioni successive. Che cosa farà allora? La situazione diventa sempre più difficile per lui e arriverà il momento in cui non potrà più venirne fuori. Avviene la stessa cosa con i problemi che la vita ci presenta; ogni problema ben risolto ci dà gli elementi per affrontare i problemi successivi nelle migliori condizioni, poiché gli sforzi che abbiamo fatto porteranno i loro frutti: dopo ogni esercizio, diventiamo più perspicaci, più pazienti e più resistenti.
È necessario che tutto ciò sia ben chiaro per voi: è solo in apparenza che potete evitare le difficoltà, come fa lo scolaro che marina la scuola; in realtà, i problemi irrisolti rimangono lì come tanti ostacoli sul vostro cammino, e ben presto vi troverete davanti a una barriera insormontabile.  » (Omraam Mikhaël Aïvanhov)