1862. Dall’altra parte dello specchio

Alba a Chioggia

Mentre la cosiddetta civiltà si estranea e blinda, rispetto alla contingenza della mondanità, in una bolla di retorismo demagogico, cerco di non perdere contatto con ciò che è vero e tangibile. Mi aiuta in questo la deliberata scelta di un lavoro che comporti la fisicità, e che mi da l’occasione, come in questo caso, di bearmi della bellezza incancellabile della realtà, mentre le “anime belle” dormono e sognano. Che…

La realtà schiaccia sempre i suoi negatori

2 pensieri riguardo “1862. Dall’altra parte dello specchio

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...